Chi è l'Aitsam


Come contattarci

Per qualsiasi necessità potete telefonare o prendere contatto con una delle Sedi A.I.T.Sa.M. più vicine.
Per maggiori dettagli vai alla pagina dei contatti.

Troverete:
  • persone esperte che vi offriranno la massima disponibilità ad ascoltare il vostro problema e a consigliarvi sul modo più efficace per affrontarlo;
  • le informazioni necessarie sull'accesso ai servizi socio-sanitari pubblici e privati;
  • la possibilità di aggregarvi ad altri familiari di malati psichici per superare l'isolamento, promuovere la solidarietà, scambi di esperienze e di idee;
  • riferimenti concreti nelle emergenze familiari;
  • la disponibilità di avvocati per fornire consulenze di tipo legale;
  • la possibilità di partecipare a gruppi di auto-mutuo-aiuto;
  • l'organizzazione di corsi di formazione per familiari e volontari;
  • la promozione di momenti associativi per il tempo libero (gite, soggiorni estivi, sport, gruppi di animazione ecc.)
C'è bisogno anche di voi

L'Associazione Italiana Tutela Salute Mentale ha bisogno del contributo di tutti per ottenere progetti reali di prevenzione, cura e riabilitazione dei malati.

Ha bisogno per primo dell'appoggio dei familiari dei sofferenti psichici, perchè la vergogna e l'isolamento fanno male a tutti favorendo l'indifferenza, il pregiudizio e i ritardi degli interventi.

Il vostro contributo può essere dato in termini di tempo e di solidarietà; con contributi in denaro, deducibili dalle tasse, per sostenere questo progetto.

L'Associazione

L’A.I.T.Sa.M. (Associazione Italiana Tutela Salute Mentale) è un’Associazione senza scopo di lucro (ONLUS), apolitica, aconfessionale, diffusa a livello nazionale. E' costituita da malati, familiari, volontari e sostenitori che credono nella presa in carico e in concreti progetti di prevenzione, cura e riabilitazione della malattia e di sostegno e orientamento della famiglia.

Attiva dal 1985, l’A.I.T.Sa.M. rappresenta un sicuro riferimento per quanti, direttamente o indirettamente, si trovano ad affrontare il disagio psichico. Come tutti gli altri organi e le funzioni del nostro corpo, anche la mente si può ammalare in forme diverse, più o meno gravi: la malattia mentale è una malattia come le altre e il malato mentale ha bisogno, come tutti, di rispetto e amore. L’emarginazione e l’abbandono lo fanno sentire diverso e inutile e lo chiudono in un isolamento che ostacola le possibilità di cura, di reinserimento e di guarigione.

L’A.I.T.Sa.M. ha creato e gestisce quattro Centri Sociali di accoglienza per le persone con disagio e le loro famiglie e una Cooperativa di tipo “b” per l’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate.

Cosa vuole l'A.I.T.Sa.M.

L’Associazione da anni lavora per:

- la costruzione di atteggiamenti culturali nuovi intorno alla sofferenza psichica attraverso:
campagne informative, interventi presso i mass media, convegni, dibattiti, testimonianze

- l’applicazione ed il miglioramento della legislazione sul diritto alla salute attraverso:
informazione su diritti; responsabilità e finanziamenti; documentazione e proposte sulle leggi vigenti; partecipazione a tavoli di lavoro in enti e commissioni a livello locale, regionale e nazionale

- il potenziamento di strutture e servizi attraverso:
la rilevazione e l’analisi dei bisogni; la richiesta e la verifica di attuazione su programmazioni, strutture, prese in carico e servizi integrati di prevenzione, cura, riabilitazione e reinserimento, con particolare attenzione all’abitare e al lavoro; l’avvio e la gestione di spazi di recupero e socialità

- la formazione di familiari, utenti, volontari ed operatori attraverso:
corsi di formazione, produzione e diffusione di pubblicazioni e materiali informativi, occasioni e attività di ascolto, sostegno, socializzazione, aggiornamento

- l’apertura e la collaborazione con gli Enti, le Istituzioni ed altre Associazioni attraverso:
partecipazione ad attività di coordinamento, incontro e scambio; programmazione e attuazione in rete di progetti su obiettivi condivisi

- lo sviluppo della ricerca intorno alla malattia psichica attraverso:
proposta e collaborazione a progetti di indagine e di ricerca, attività di sensibilizzazione e iniziative di raccolta fondi.