Auto Mutuo Aiuto
Gruppi di Auto Mutuo Aiuto


L’Auto Mutuo Aiuto

L’Auto Mutuo Aiuto (A.M.A.) è stato definito una filosofia, un metodo, una pratica: è soprattutto uno stile di vita, un modo di relazionarsi per crescere, conoscere se stessi attraverso gli altri, cambiare il modo di vivere gli eventi e imparare a non sprecare la vita.
L’eccellenza, la peculiarità del gruppi A.M.A. è la relazione tra pari nella mutualità, all’esterno del sistema socio sanitario formale, cioè tra i cittadini non appartenenti al sistema professionale della cura e dell’assistenza. Nei Gruppi A.M.A. le persone condividono esperienze e conoscenze, sviluppano abilità e competenze, scoprono attitudini e risorse, apprendono modi nuovi di pensare per affrontare il “problema”, di qualsiasi natura esso sia, fino al superamento del disagio. Non è che le persone cambino completamente, ma acquistano fiducia in se stesse e sono sostenute dal gruppo: e questo fa la differenza!
La relazione di aiuto e sostegno favorisce una nuova cultura condivisa di salute, incoraggia l’assunzione di responsabilità e il superamento della delega, sviluppa atteggiamenti ed iniziative di solidarietà tra le persone e nella comunità, incidendo sugli stili di vita dei soggetti e delle famiglie per il raggiungimento di un più alto livello di benessere psicofisico e sociale per tutti.


Gruppi di Auto Mutuo Aiuto
Progetto "Giro di Boa"
Una dimensione dell’agire insieme

L’idea del progetto Giro di BOA nasce dall’attività che l’Ufficio Volontariato della Direzione dei Servizi Sociali dell’Azienda U.l.s.s. n. 9 sostiene nell’ambito del territorio aziendale: conoscere e collaborare con le realtà del volontariato; in particolare si è attivata una proficua collaborazione con il Centro di Servizio per il Volontariato della Provincia di Treviso.
Il Convegno del 28 maggio 2005 dal titolo "I gruppi di Auto Mutuo Aiuto come attivatori e promotori di risorse", organizzato congiuntamente da AITSaM, A.U.l.s.s. n. 9 e Centro di Servizio per il Volontariato, è stata l’occasione per mettere in evidenza la particolare realtà del territorio trevigiano, dove i gruppi di aiuto mutuo aiuto sono molto diffusi sia pure con specificità diverse.
Obiettivi del progetto:
  • Favorire l’incontro e la conoscenza reciproca tra Gruppi di Auto Mutuo Aiuto e Gruppi di Auto Aiuto e del territorio;
  • Facilitare la conoscenza ed il monitoraggio del fenomeno e gli aspetti che lo caratterizzano; Attivare nel territorio dell’A.U.l.s.s. n. 9 un "punto informazione" gestito dal Centro di Servizio per il Volontariato in collaborazione con l’Ufficio Volontariato dell’A.U.l.s.s. n. 9;
  • Attivare percorsi formativi finalizzati all’acquisizione di competenze quali facilitatore di gruppi di auto mutuo aiuto.
Azioni:
  • Azione informativa: indagine conoscitiva sul fenomeno e sulla sua diffusione;
  • Azione di sostegno: fornire informazioni ai gruppi esistenti o in via di costituzione (letteratura sul tema, materiale informativo, esperti e docenti per formazione, consulenza, ecc.); informare i cittadini/utenti sull’esistenza, l’ambito e l’attività dei gruppi esistenti;
  • Azione formativa: proposta di percorsi per facilitatori di gruppi. Diffusione di sussidi formativi e di consultazione. Momenti di incontro/scambio di esperienze tra facilitatori.