AITSaM Onlus

I GRUPPI DI AUTO MUTUO AIUTO
Trasforma il disagio in risorsa

A cura di
Tali Mattioli Corona


I Gruppi di Auto Mutuo Aiuto 2012
L’uomo scopre nel mondo solo quello che ha già dentro di sé, ma ha bisogno del mondo, e quindi del gruppo, per scoprire quello che ha dentro di sé.
Hugo von Hofmannsthal (1921)

L'uomo è un animale sociale, che per crescere, vivere, riprodursi ha bisogno della relazione - da quella fisica a quella comunicativa - con i propri simili.
Già dalla metà dell’ Ottocento fu avanzata l’ipotesi secondo cui la stessa specie umana non si sarebbe mai evoluta senza l’attitudine “naturale” degli uomini a riunirsi fra di loro per la difesa della specie, per cooperare e sostenersi a vicenda.

I gruppi AMA hanno una lunga storia. Nati in America nel 1910, riproducono un po’ quei gruppi caldi ed accoglienti che la cultura contadina aveva creato secoli fa, e proseguiti fino alla prima metà degli anni ’90, la veglia nelle stalle: il filò.
Forme analoghe all’auto mutuo aiuto, che hanno consentito la sopravvivenza degli italiani emigrati nel mondo alla fine dell'800, sono diffusamente testimoniate in numerose opere di narrativa e ricerche storiche e sociologiche.
Storicamente, organizzazioni di muto-aiuto sono rintracciabili in tutto l’arco della storia umana, partendo dai “collegia opificum” dell’antica Roma, sino a giungere alle Società di mutuo soccorso alla fine del ‘700.

Quando abbiamo bisogno del gruppo ama?
  • Quando siamo di fronte ad un problema al quale non siamo in grado di dare risposta (lutti, separazioni, fallimenti, malattie, sconfitte, insuccessi, scacco sociale, ecc.).
  • Quando ci troviamo in una situazione di conflitto profondo e prolungato (scelte esistenziali difficili, malattie di un familiare, relazioni lavorative o familiari disturbate, ecc).
  • Quando cultura e credenze sociali sono in opposizione con i nostri bisogni e desideri (vorrei... ma non si può, non si deve).
  • Quando emozione e ragione si contrappongono e non siamo più in accordo, in armonia con noi stessi ma in conflitto con noi stessi.
Vivere in equilibrio significa riconoscere e accettare la propria condizione di vita e poterla modificare.